Sanitàmica

Il progetto Sanitamica è frutto del protocollo d’intesa siglato tra i circoli Auser di Paola e di Amantea e l’Associazione ASMEV, Associazione Medici Volontari della Calabria.
L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che la salute è un diritto fondamentale dell’individuo nonché dall’esigenza umanitaria verso coloro i quali (immigrati ed indigenti) vivono in genere in una condizione precaria e di emarginazione. Si concretizza con la realizzazione di un ambulatorio medico, inteso non come luogo fisico, bensì come disponibilità da parte di medici specializzati in diversi ambiti (internista, cardiologo, pediatra, oculista, ginecologo, chirurgo, ecografista, ortopedico, otorino, odontoiatra, e altri ) a fornire assistenza sanitaria agli immigrati e indigenti del Tirreno cosentino.
Ciascun medico mette a disposizione in modo volontaristico e gratuito il proprio studio per almeno un intervento settimanale e quotidianamente l’ambulatorio di medicina generale del dottor Cosmo De Matteis in Rione Colonne Paola (CS).
Ad indirizzare immigrati e indigenti al medico competente in base alla patologia che presentano sono due mediatori linguistico-culturali che gestiscono rispettivamente uno sportello operativo a Paola e ad Amantea, accogliendo e comprendendo il bisogno, fornendo informazioni e orientamento.

Programmazione di attività turistico-culturali e ricreative per anziani

Importante la collaborazione del circolo Auser con l’Uniauser per la realizzazione di gite organizzate negli 2016-17-18- sempre finalizzate alla scoperta di nuovi percorsi in cui si coniugano perfettamente cultura, tradizioni e socializzazione.

Gite organizzate, come sempre, in modo magistrale e con la massima cura dei responsabili del settore che fanno diventare un fiore all’occhiello, tra le tante attività che esprimiamo, quella turistico-culturale.

2018

Fattoria della piana CANDIDONI (RG) – Museo archeologico nazionale VIBO VALENTIA

2017

EOLIE – MILAZZO – TINDARI

2016

TRAPANI 

BARLETTA

 

Racconti memorabili. Storie di vite

Dopo più di un anno di impegno abbiamo mandato in stampa “Racconti memorabili. Storie di vite”: un importante traguardo dell’Auser e Uniauser di Paola. Otto nostri associati raccontano episodi del loro vissuto in una “sorta di viaggio nella memoria che attraversa tutte le fasi della vita: la fanciullezza, l’adolescenza, la giovinezza, l’età adulta e infine la maturità quando si fa il bilancio della propria vita e si tirano fuori ad uno ad uno i ricordi racchiusi in un cassetto”.

È stato questo un importante momento, oltre che organizzativo, di impegno in cui i giovani e meno giovani delle due nostre associazioni hanno trovato spunti per un dialogo tra generazioni molto costruttivo; a tutti quanti hanno collaborato va il nostro ringraziamento e, in particolare, al giovane rappresentante della Banca Mediolanum che ha finanziato in parte questo progetto.

Costruire relazioni e solidarietà

Il progetto “costruire relazioni e solidarietà”, sostenuto dalla Fondazione con il Sud e finalizzato alla valorizzazione dei rapporti umani attraverso l’istituzione di una Banca del Tempo, una normale Banca nella quale però non si deposita denaro bensì tempo e disponibilità, ha avuto inizio il 15 gennaio 2015 e si è concluso nel mese di marzo 2017. Diversi i partner in Rete coinvolti nella realizzazione del progetto: il Comune di Paola, il Dipartimento di BEST UNICAL (Università della Calabria), il Circolo Auser di Amantea, l’associazione di volontariato “Gli amici del cuore” di Paola, l’ASMEV  il Gruppo Protezione Civile Demetra, l’associazione di volontariato sociale “Il Tassello”, l’associazione di volontariato “Go’el”.

Nel progetto erano previste 5 azioni:

  • Istituzione di un tavolo di ricerca; 
  • Formazione di volontari;
  • Coinvolgimento diretto dei beneficiari del progetto;
  • Attivazione di tre sportelli della Banca de Tempo;
  • Attività di monitoraggio e valutazione;